Telomeri – cosa sono e come ci mantengono più giovani?

Impariamo a conoscere i Telomeri, una parte del nostro DNA che è stata scoperta di essere la chiave del processo di invecchiamento.

Un tema che ultimamente viene sempre più discusso è quello della scienza dell’invecchiamento. Anche se la durata della vita media è aumentata, in qualche modo stiamo invecchiando più velocemente. Mentre la fonte dell’eterna giovinezza agisce dall’interno, sta di fatto che, ogni anno le aziende cosmetiche vendono oltre 200 miliardi di dollari in prodotti per uso esterno.

Per aumentare l’energia del corpo e ottenere una spinta in più, un cittadino europeo medio consuma circa 30 kg di zuccheri aggiunti ogni anno; eppure le nostre cellule non producono energia nel modo in cui dovrebbero. Anziché darci la spinta che vogliamo, lo zucchero aggiunto sta facendo sì che i nostri mitocondri – le centrali energetiche delle nostre cellule – vengano affondati dal peso dello stress ossidativo. Ecco perché lo zucchero è tra le principali cause dell’invecchiamento cellulare.
Quindi cosa dobbiamo fare?
Bene, possiamo fare molto, iniziando dal livello genetico, passando al metabolismo, usando il cibo come strumento e mantenerci giovani all’interno scegliendo i prodotti giusti lungo la strada.

Per iniziare, impariamo a conoscere i Telomeri, una parte del nostro DNA che è stata scoperta di essere la chiave del processo di invecchiamento.

Cos’è un telomero?

Un telomero è una sequenza specifica del DNA che forma un cappuccio alle due estremità di ciascun cromosoma. Questo cappuccio, come il cappuccio di plastica sull’estremità di un laccio delle scarpe, impedisce che il cromosoma si sfilacci ogni volta che viene replicato. Quando una cellula si divide, replica tutto all’interno di esso, inclusi i suoi cromosomi – fasci di DNA che forniscono il modello genetico per costruire e far funzionare il corpo.
Senza telomeri per proteggerli, i cromosomi diventano sempre più intricati e danneggiati. Il risultato – cellule mal costruite e accelerazione del processo che porta alla morte cellulare. Questo a sua volta significa un corpo più vecchio, meno resistente.

telomeriLa ricerca mostra che i telomeri più lunghi sono associati a una maggiore durata della vita e, che i telomeri più corti sono associati alle malattie dell’invecchiamento: malattie cardiache, cancro e osteoporosi.

Come si accorciano i telomeri?

È interessante notare che i telomeri stessi possono essere danneggiati nel processo di invecchiamento.
Più i telomeri diventano corti, meno risultano protettivi nei confronti del cromosoma. Più i telomeri restano intatti, quindi lunghi, più diventano protettivi.
È qui che entra in gioco la telomerasi.
La telomerasi è un enzima – una proteina – il cui compito è riparare i telomeri. Con il passare del tempo, la telomerasi può consumarsi e degradarsi, rendendo così più difficile per il corpo riparare i suoi telomeri.

Un importante articolo di ricerca di Nature – una delle più importanti riviste scientifiche, ha dimostrato che i topi geneticamente modificati senza telomerasi sono invecchiati prematuramente, ma sono tornati in salute quando la telomerasi è stata nuovamente aggiunta. I topi sono diventati letteralmente più giovani in tempo reale. In poche parole, l‘invecchiamento di una cellula dipende dai suoi telomeri.

Questo risultato dimostra che potremmo avere più controllo sui nostri telomeri di quanto pensiamo. Lo stile di vita è un importante fattore determinante della lunghezza dei telomeri e dell’attività della telomerasi – questo potrebbe spiegare il modo in cui invecchiamo più o meno rispetto ad altri, attraverso le scelte che facciamo ogni giorno.

telomeriEcco 5 modi per mantenere i telomeri più lunghi – potenzialmente rallentando il processo di invecchiamento a livello di DNA.

Mantenere un peso sano
Essere sovrappeso è un fattore importante associato a telomeri significativamente più corti, soprattutto nelle donne.
Allenarsi regolarmente
Le ricerche hanno dimostrato che gli uomini sulla cinquantina che correvano regolarmente avevano quasi la stessa lunghezza telomerica dell’età 20. Invece per gli uomini con gli stessi parametri di età, ma con una vita piuttosto sedentaria,  i telomeri risultavano più corti del 40%, e l’aspetto fisico notevolmente più invecchiato.
Gestire lo stress cronico
Il modo in cui lo stress provoca l’accorciamento dei telomeri non è ancora del tutto chiaro, ma le persone che affrontano delle avversità nelle prime fasi della vita, carichi di lavoro pesanti e stress finanziario, hanno telomeri più corti degli altri, tutto dovuto a fattori di età e di stile di vita. Per ridurre lo stress, si raccomanda la meditazione e lo yoga – alcuni dei modi più potenti per combattere lo stress mentale cronico.
Consumare una dieta pro-telomeri
Via libera agli alimenti ricchi di antiossidanti – vitamina C (peperoncino, cavolo rosso), antociani (mirtilli) e polifenoli (chiodi di garofano). Essi contribuiscono ad un equilibrio antiossidante complessivamente positivo, proteggendo il DNA dallo stress ossidativo.
I supplementi possono aiutare
Anche se non vi è alcuna prova diretta che i supplementi antiossidanti migliorino da soli la lotta contro l’invecchiamento, è evidente che alcuni integratori supportano i meccanismi anti-invecchiamento naturali del corpo aiutando il corpo a produrre i propri antiossidanti. Detto questo, la qualità del supplemento è molto variabile e scegliere quello giusto è meglio farlo con la guida di un esperto.

Non si può semplicemente sviluppare una pillola telomerasi?

La risposta è, il corpo umano è più intelligente.
Una varietà di sindromi da invecchiamento precoce sono associati ai telomeri corti. Allo stesso tempo l’aggiunta di telomerasi può essere pericolosa, in quanto le cellule che sviluppano la capacità di mantenere i loro telomeri intatti per sempre – “cellule immortali” – sono cellule cancerose.
L’allungamento della vita di ogni cellula, infatti, è intrinsecamente correlato ad un aumento della vulnerabilità al cancro.
Quindi c’è molto di più che dobbiamo sapere prima di concentrarci su una soluzione rapida come l’integrazione della telomerasi. Possiamo aspettarci che la Ricerca risolverà il problema del completo controllo della telomerasi, riuscendo ad attivarla in cellule senescenti e a spegnerla nei tumori.

Come faccio a sapere se i miei telomeri sono corti?

Esiste un test in grado di fornire l’analisi della percentuale di telomeri corti di un individuo. Ti incoraggiamo di contattare  un medico esperto che può aiutarti a capire cosa significa lo stato dei telomeri nel contesto dei tuoi fattori di rischio personali e della tua storia di salute,  che potrà consigliarti un programma personalizzato in base ai risultati per arrivare ad una sana longevità.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri articoli e novità del settore? Seguici su Facebook!