Macchie solari: cause, prevenzione e rimedi

L’obiettivo di tutti in estate è avere una tintarella omogenea con colorito bruno chiaro per slanciare maggiormente il nostro fisico o per apparire meglio agli altri (ed a noi stessi).

Tuttavia in alcuni casi bisogna fare il conto con antipatiche macchie marroni su viso e corpo dovute all’esposizione solare senza la dovuta protezione o ad altri fattori che analizzeremo.

Le macchie solari infatti sono un accumulo disomogeneo di melanina, vediamo insieme i vari tipi.

macchie solariCosa sono

Le macchie solari si suddividono in varie categorie, ecco le principali:

Efelidi: piccole macchie brune a superficie piana, presenti prevalentemente sul volto o in parti esposte al sole. Si sviluppano maggiormente nelle persone con capigliatura bionda o rossa. Tendono a schiarirsi nei mesi invernali.

Lentiggini: le lentiggini invece sono sia di colore bruno che di sfumature simili. La differenza con le efelidi risiede nel fatto che non sono solo un accumulo di melanina, ma anche di cellule.
Rimangono anche in inverno e “colpiscono” maggiormente le persone con carnagione chiara.

Macchie senili (Lentigo senili): sono macchie tipiche di persone anziane che hanno avuto una forte esposizione solare senza adottare particolari protezioni, sono presenti nelle zone più esposte al sole.

Melasma: caratterizzato da macchie brune a livello del volto, colpisce principalmente le donne (specie in gravidanza) in quanto la causa è perlopiù ormonale. L’esposizione al sole accentua questa pigmentazione, che di norma si risolve una volta interrotto lo stimolo ormonale.

Fotosensibilizzazione: in questo caso l’eccessiva pigmentazione può dipendere dall’assunzione di farmaci o cosmetici che a seguito dell’esposizione solare stimolano la melanina, creando macchi di grandezza variabile.

Altro: acne, alcuni peeling chimici che assottigliano lo strato della cute e la rendono più vulnerabile, traumi fisici di vario tipo che si evolvono in un accumulo di melanina.

È bene inoltre ricordare che ogni tanto, specialmente se si è fan accaniti della tintarella, bisogna fare una visita dal dermatologo o medico di fiducia, per controllare lo stato della nostre cute e tenere sotto controllo eventuali macchie che si sviluppano in modo irregolare (come ad esempio la cheratosi).

macchie solariLe cause: Cosa le provoca?

Le cause sono diverse, ecco un elenco:

Usare farmaci (perlopiù antibiotici, antistaminici, antinfiammatori, diuretici e sedativi) e successivamente esporsi al sole.
In tal caso evita di esporti al sole fino alla fine del trattamento o se non possibile, evita le ore più calde ed usare protezioni alte.
Controlla sempre i farmaci che assumi se abbiano controindicazioni rispetto all’esposizione solare e prendi le dovute precauzioni.

Uso di cosmetici fotosensibilizzanti
Come sopra, se usi cosmetici che stimolano l’attività dei melanociti valuta se sospendere l’esposizione o il cosmetico, in ogni caso proteggi bene la tua cute con protezioni alte.

Esposizione al sole scriteriata
Esporsi al sole nelle ore più calde e senza (o con bassa) protezione non è quanto di meglio possiamo fare per la nostra pelle. Oltre a prendere probabili scottature il rischio di formazione di macchie solari aumenta di molto.

Uso della pillola anticoncezionale e Gravidanza
L’aumento degli ormoni femminili aumenta la possibilità di macchie solari.

macchie solariCome prevenire le macchie solari

Come regola generale, non esagerare mai nell’esporsi al sole, specialmente le prime volte quando si è bianco/a e la cute non è ancora abituata. Evita sempre le ore più calde (11-15), inizia sempre da una protezione alta e diminuiscila man mano che aumenti le esposizioni.

L’esposizione graduale è quella più sana. È meglio esporsi poco e con costanza dando modo al proprio organismo di abituarsi ed adottare le necessarie naturali contromisure.
Rimetti la crema solare spesso durante la giornata, il contatto con l’acqua e l’esposizione solare ne diminuiscono l’efficacia.

Ricorda inoltre che è bene spalmare la crema almeno mezz’ora prima di esporsi al sole.
Cerca inoltre di mantenere una buona idratazione bevendo in modo sufficiente ed in inverno ricordare di usare cosmetici appropriati per mantenere la pelle giovane.

macchie solariMacchie solari: Come eliminarle

Se il danno è già avvenuto ed hai le tue belle macchie solari sul viso o corpo non preoccuparti, la scienza dermatologica moderna ha messo appunto varie soluzioni per porre rimedio a questo fastidioso inestetismo.

Creme depigmentanti: a base di idrochinone e/o retinoidi. Si tratta di soluzioni cosmetiche dal discreto effetto, che portano un buon grado di schiarimento, è necessario, come per tutti gli altri trattamenti, non esporsi al sole durante l’assunzione.

Peeling: Un peeling superficiale a base di acido glicolico penetra nell’epidermide e favorisce il ricambio della parte più superficiale. Sono di solito necessarie diverse sedute.

Crioterapia e Laser: in casi più complessi può essere necessario ricorrere alla crioterapia che utilizza azoto liquido per rimuovere le zone iperpigmentate o il laser che eliminano gli accumuli di melanina in eccesso.