Genderless Fashion: grande tendenza oggi e domani

Lo stile non ha più genere – l’uomo e la donna diventano sempre più desiderosi di sperimentare e indossare a piacimento abiti che rendono indefinibili i confini tra lo stile maschile e femminile abbracciando la moda genderless.

Poi, non è una novità il fatto che il genderless/ungendered sia la nuova frontiera nell’industria della moda.

Oggi più che mai sta accadendo un cambiamento culturale non poco importante nell’evoluzione del concetto di genere e di identità, ed è un grande cambiamento.

Ci stiamo allontanando dalle norme definite dalla società per quanto riguarda il genere e l’età, verso una cultura più aperta, mista e fluida.

Ciò sta accadendo a prescindere dell’etnia, della storia e delle estremità geografiche, poiché i nostri stili di vita ad oggi non hanno più confini. Stiamo personalizzando le nostre esperienze e stiamo modellando le nostre vite per essere esattamente ciò che vogliamo che esse siano quando scomponiamo i vecchi stili sociali. E da nessuna parte è più evidente che nei settori di design, moda e a quanto pare in futuro anche nel retail.

La prima designer di moda che ha iniziato ad aggiungere elementi maschili all’abbigliamento femminile e stata Coco Chanel. La grande stilista ha sorpreso un’intera società nei primi anni del 1900. All’epoca l’idea di donne che indossavano pantaloni era assurda.

È stato quello il momento che ci ha trasportato avanti e indietro tra moda femminile e femminista.

Dall’alta moda fino alla street fashion, possiamo davvero vedere i segni dell’evoluzione del mondo della moda. Ci sono sempre più sfilate  dove i ragazzi indossano gonne – come quelle Givenchy – oppure dove i ragazzi e le ragazze sfilano unificati come quelle di Gucci e non solo.genderlessLe grandi maison italiane come Ermanno Scervino, Antonio Marras e Prada hanno presentato durante le sfilate della Milan Fashion Week uomo autunno/inverno 2017 delle collezioni uomo e donna insieme.

Il grande magazzino di fama mondiale Selfridges, prevede di aprire nel suo grande store una speciale zona unisex e, marchi come H&M e Zara hanno rilasciato delle collezioni con lo scopo di abbattere gli stereotipi di genere.genderless

In India, un fashion designer è riuscito a rafforzare il rapporto tra uomini e donne giocando con i due componenti: potenza e fragilità e in Giappone si sta evolvendo una nuova tendenza rivolta agli uomini – la gonna.

Quindi stiamo andando verso il mainstream dell’abbattere del genere?
Spostando il quadrante sociale, potrebbe essere solo una questione di tempo prima di vedere i piccoli rivenditori seguire l’esempio genderless di questi grandi marchi.
Non è più una domanda se questo accadrà, ma quando.
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri articoli e novità del settore? Seguici su Facebook!