È il lipomodelling la tendenza più ricercata della chirurgia plastica nel 2018

Perché il lipomodelling – tecnica utilizzata per migliorare l’aspetto del seno, glutei e per il ringiovanimento del viso – sta diventando sempre più popolare.

Una delle tendenze di bellezza e ringiovanimento più ricercate del momento è quella delle procedure cosmetiche delicate.

Quasi invisibili ad altre persone, questi piccoli interventi dall’aspetto naturale sia per il viso che per il corpo, sono un grande business.
E un ruolo molto importante in questo settore lo rappresenta il lipomodelling – più comunemente nota come la tecnica di trasferimento di grasso.

Spieghiamoci meglio… la tecnica consiste nel prendere il grasso da altre parti del corpo (di solito l’addome e le cosce) tramite la liposuzione, che viene poi inserito in un’altra area del corpo per migliorarne l’aspetto. Anche se viene utilizzata maggiormente per il seno e i glutei, ora, la tecnica del lipomodelling può essere utilizzata anche nelle procedure di ringiovanimento del viso.

lipomodelling
I pro e i contro

Il trasferimento di grasso non comporta alcun materiale artificiale, per questo che molti pazienti preferiscono l’idea di utilizzare il proprio grasso piuttosto che un impianto di silicone o riempitivi sintetici.

Nel caso dell’aumento del seno per avere un aspetto naturale (si pensa ad un intervento non molto evidente, ma ad un discreto aumento delle dimensioni o un bilanciamento asimmetrico), le statistiche hanno constatato una sensazione molto più naturale rispetto alle soluzioni in silicone che vengono tradizionalmente usate per riempire le protesi.

Bisogna specificare che ottenere una certa dimensione specifica o forma non è possibile, in quanto la tecnica del lipomodelling non prevede dimensioni o misure esatte.
Tuttavia, c’è la garanzia di mantenere la linea dell’estetica naturale, ci sono molto meno probabilità di allergie, infezioni o alto tasso di rifiuto. Dettaglio non meno importante, il rischio di cicatrici è minimo per via delle incisioni incredibilmente piccole.
Questo non vuol dire che il trasferimento del grasso è per tutti (nel caso del rimodellamento del corpo bisogna essere di una taglia 40 o superiore, e in buona salute), o senza particolari rischi.

Gli aspetti negativi sono i lividi temporanei, gonfiori e intorpidimento che sono da aspettarsi ovunque è stato eseguito il lipomodelling. Nell’area del seno si può verificare la necrosi adiposa, una condizione mammaria benigna che consiste nella trasformazione di grumi del tessuto adiposo che è stato ferito.

Come per qualsiasi procedura chirurgica, è essenziale l’ispezione precoce della ferita per escludere complicazioni post-operatorie come infezioni, necrosi ed ematoma.

Le cellule di grasso che sono state iniettate diventeranno permanentemente stabili dopo circa 6 mesi e durano per tutta la vita se il peso corporeo è stabile e ben mantenuto. Gli specialisti del settore raccomandano di aspettare almeno tre mesi prima di valutare le ulteriori fasi di un nuova procedura se necessaria.

Per questo 2018 si prevede già un ulteriore aumento di richieste per questo tipo di intervento sviluppato maggiormente nel contouring tridimensionale del viso e corpo, rimodellamento del seno, dei glutei o zigomi.

Come sempre, ricordatevi di visitare solo cliniche affidabili, altamente qualificati e medici chirurghi estetici esperti.

Ti è piaciuto questo post? Facci sapere con un commento ;). 
Scopri tutte le novità di bellezza sulla nostra pagina Facebook!